UN NEMICO ANCORA SCONOSCIUTO

Ormai tutti pensiamo di sapere cosa sia il COVID-19 e cosa provochi.
Ma analizziamo dettagliatamente diverse notizie che i media non riportano.
Molti pensano che il virus sia nato in un mercato del pesce di Wuhan e trasmesso all’uomo tramite il pipistrello. Ma secondo degli studi di due biologi, Botao Xiao e Lei Xiao, il COVID-19 sarebbe nato in un laboratorio nei pressi del mercato. I due ricercatori spiegano che in città non è molto venduto l’animale e indagando hanno scoperto che nei paraggi si trovano due laboratori che conducono ricerche animalistiche. In particolare il “Wuhan Center For Disease Control And Prevention” si trova a soli 280 metri, mentre il secondo a 12 Km. La Cina, essendo una giovane democrazia, è ancora legata a un sistema decisionale centralizzato che tende a nascondere molte notizie, come ad esempio l’esatto numero delle vittime o dei contagiati, poichè le notizie reali potrebbero danneggiare ancora di più il paese dal punto di vista economico. Pare infatti che i primi contagi siano avvenuti a Novembre mentre la Cina afferma che le prime evidenze cliniche si siano manifestate a Gennaio.

Il COVID-19.

Ormai ne sentiamo parlare continuamente, ovunque vengono elencate norme di prevenzione. Non abbiamo grandi certezze perché le situazioni cambiano continuamente, i dati sembrano crescere a dismisura, ma come dice il premier Conte nel suo ultimo decreto ,che possiamo sintetizzare come “Io resto a casa”, è bene che ognuno faccia la sua parte. Basta egoismi: dobbiamo scoprirci comunità, dobbiamo accettare con consapevolezza e convinzione la necessità di fare piccoli sacrifici in nome di un bene più grande, la cura degli altri. Nessuno è immune e tutti potenzialmente possiamo sviluppare la patologia. Tocca a noi contrastarla!

DISTANTI MA UNITI CONTRO LO STESSO NEMICO!

Federica Levante e Paola Cirulli IIIH